Giovanni Saldì replica la sua performance “Meteorite d’asfalto”

12/09/2013 20:12

Giovanni Saldì replica la sua performance “Meteorite d’asfalto”

Conzano — A Conzano domenica 15 settembre, dalle ore 18, Giovanni Saldì replica la sua performance “Meteorite d’asfalto”, evento che prelude alla visita della sua mostra G.M.A. – Genetically Modified Asphalts, un un progetto “site specific” realizzato in esclusiva per Conzano. “Il concetto di “geneticamente modificato” – spiega Saldì – deve essere pensato come esigenza dell’ uomo di non accontentarsi, spostando i propri limiti d’azione su tutte le forme della materia. Selezionare le caratteristiche ritenute migliori in modo da ottenere nuovi ibridi, è un’idea sulla quale è comunque opportuno fare delle riflessioni, ed è ciò che ha dato spunto a questa nuova mostra sugli asfalti. E’ Il materiale stesso, applicato in modo inusuale, a suggerire combinazioni ed utilizzi. L’ asfalto nei suoi stati, a caldo , a freddo , solido e liquido, ben si presta alla manipolazione, nei termini di una ricerca continua e efficace. Guardando il lavoro terminato, la sensazione che si potrà avere sarà probabilmente di essere di fronte a un materiale altro (parafrasando una definizione di Marcel Tapié), non più legato a quella che potrebbe essere individuata come sua origine iniziale. Ovviamente muta anche il valore comunicativo della materia adoperata, che varia in base al singolo lavoro, pur rimanendo intrinsecamente identica. Infine, lo scopo dell’iniziativa è anche quello di non far passare l’idea dell’esclusività e del confinamento del prodotto artistico all’ambito museale, ma di portarlo fra la gente. In questo modo la testa di asfalto può arricchirsi di esperienze, scoprire e farsi scoprire. Nel suo viaggio essa si sporca della vita reale, dei sapori, dell’ aria, dello smog, della salsedine e della pioggia. Il progetto è stato oggetto di una tesi di laurea all’Accademia Albertina, ed è approdato anche alla diretta nazionale di Radio Deejay”. amb

Archivio news…

Leave a Reply